Hai notato un Nodulo sul Palmo?

Scopri di cosa potrebbe trattarsi.

Impara a riconoscere i sintomi, scopri le possibili cause e capisci quando è giunto il momento di rivolgerti ad uno specialista della mano.

I noduli al palmo della mano possono essere indicatori di diverse condizioni mediche, e non dovrebbero essere liquidati semplicemente come difetti estetici o inconvenienti temporanei, soprattutto se non regrediscono nel giro di qualche giorno.

Per capire la natura del nodulo è necessario sottoporlo all’attenzione dello specialista.

Il chirurgo della mano in base alla clinica e, quando necessario, con il supporto di esami strumentali. potrà effettuare una diagnosi e quindi indicarti il trattamento terapeutico più adeguato, che può variare dal semplice monitoraggio fino all’intervento chirurgico di rimozione.

Quando è il caso di preoccuparsi?

Partiamo col dire che, nella maggior parte dei casi, un nodulo al palmo della mano non rappresenta di per sé un motivo di allarme.

Spesso può trattarsi di una reazione naturale a piccoli traumi o semplici infiammazioni transitorie.

Nella stragrande maggioranza dei casi si tratta di neoformazione benigne; i tumori maligni alla mano sono, infatti, molto rari. 

Tuttavia, non bisogna trascurare qualsiasi neoformazione che non regredisce ed è importante consultare un chirurgo della mano per ottenere una diagnosi precisa e capire la natura del nodulo.

Quali sono le cause più comuni?

Vediamo ora alcune delle cause più frequenti che possono portare alla comparsa di noduli al palmo della mano, insieme ai sintomi principali associati a ciascuna di esse:

Malattia di Dupuytren

Il morbo di Dupuytren, a volte conosciuto come fibromatosi palmare, è una patologia che colpisce il tessuto connettivo del palmo della mano, provocando la formazione di noduli e cordoni spessi che possono limitare la mobilità delle dita.

Questa malattia ha una componente genetica ereditaria, ma alcuni fattori di rischio, come il diabete, le patologie vascolari e i lavori manuali pesanti, possono contribuire al suo sviluppo o aggravamento.

I noduli, che possono essere sensibili al tocco ma non necessariamente dolorosi, sono spesso i primi segni della malattia. Essi si sviluppano lentamente nel corso degli anni e possono aumentare di dimensioni o rimanere inalterati.

Nonostante la presenza di questi noduli non richieda un intervento immediato, è essenziale effettuare una diagnosi precoce tramite una visita da un chirurgo della mano e monitorare la loro evoluzione.

Infatti, nel tempo, i noduli possono trasformarsi in cordoni, ovvero fasce spesse di tessuto che si estendono dal palmo alle dita, principalmente l'anulare e il mignolo.

Questi cordoni possono portare a una contrazione progressiva delle dita coinvolte, rendendo difficile o impossibile estenderle completamente.

La malattia può avanzare lentamente, e potrebbero passare molti anni prima che i cordoni provochino una contrazione significativa delle dita.

Una diagnosi tempestiva può migliorare notevolmente i risultati del trattamento.

Scopri quali sono le cure per la Malattia di Dupuytren.

Cisti (gangli)

Un'altra causa dei noduli sul palmo possono essere le cisti, anche conosciute come gangli.

Le cisti sono sacche benigne, contenenti liquido, che possono formarsi in varie parti del corpo, inclusi i palmi delle mani.

Nel contesto del palmo, le cisti più comuni sono le cisti della puleggia A1 che si formano intorno ai tendini flessori delle dita.

La sintomatologia è variabile: possono essere infatti del tutto asintomatiche oppure causare dolore durante la flessione ed estensione delle dita interessate, durante la presa di oggetti e, a volte, possono associarsi allo scatto del dito.

A seconda della sintomatologia il trattamento varia dal monitoraggio all’intervento chirurgico.

Granuloma (corpo estraneo)

Un corpo estraneo come una scheggia di legno, un frammento di vetro o una spina, quando rimane intrappolato nel tessuto del palmo della mano per un periodo prolungato, può provocare la formazione di un nodulo.

Questo fenomeno è conosciuto come granuloma.

Il granuloma agisce come una sorta di cisti, incapsulando il corpo estraneo, con l'obiettivo di isolare l'elemento estraneo dal resto dei tessuti circostanti.

Questa reazione è un meccanismo di difesa naturale del corpo per proteggersi dall'invasione di materiali potenzialmente dannosi.

I sintomi associati a un granuloma causato da un corpo estraneo possono variare notevolmente a seconda della natura dell'oggetto e della reazione dell'organismo.

Tuttavia, i segni comuni che potresti osservare includono dolore locale, gonfiore nell'area del nodulo, arrossamento, una sensazione di calore al tatto e, in circostanze più gravi, la presenza di pus, che potrebbe indicare un'infezione in corso.

Questa condizione può richiedere un'analisi più dettagliata, come una radiografia o un'ecografia, per identificare la presenza e la natura del corpo estraneo.

Il trattamento può includere l'asportazione chirurgica del granuloma e del corpo estraneo, seguita da cure appropriate per garantire una guarigione ottimale.

Nodulo al palmo: altre cause possibili (tumore gigantocellulare, fibroma, lipoma…)

Esistono altre cause che meritano considerazione.

Tra queste, possiamo trovare neoplasie benigne come tumori gigantocellulari delle guaine tendinee, lipomi o fibromi, che non presentano caratteri di invasività dei tessuti circostanti.

Tuttavia nel tempo tendono a crescere, creando, a volte, problematiche dovute alla loro dimensione: infatti potrebbero provocare la compressione di strutture anatomiche vicine (come nervi o vasi), causando quindi disturbi come, ad esempio, alterazioni della sensibilità o vascolari.

Inoltre è bene ricordare che più è grande la neoformazione più dovrà essere invasivo l’intervento chirurgico di rimozione: per questi motivi è quindi importante non aspettare troppo tempo prima i recarsi dal chirurgo della mano!

Ricordiamo anche le malformazioni vascolari (come gli angiomi) e, infine, benché molto rari, non possiamo escludere la presenza di tumori maligni in questa zona.

In quest’ultimo caso sarà fondamentale un approccio multidisciplinare, basato sulla collaborazione del chirurgo della mano con il chirurgo ortopedico oncologo per il trattamento chirurgico.

In sintesi...

Se hai notato un nodulo, una "pallina" o una protuberanza sul palmo della tua mano, prendilo sul serio.

Anche se la maggior parte dei noduli sono benigni, una diagnosi tempestiva è cruciale per un trattamento efficace.

Hai notato un nodulo sul palmo?
Prenota una visita specialistica

Chiama il 340 7155268

La Dott.ssa Faccio visita a Bologna - Prato - Arezzo.

Dottoressa Marina Faccio

Dott.ssa Marina Faccio

Chirurgo della Mano e dell'Arto Superiore

Ambulatori specialistici a Bologna, Prato e Arezzo.

Opera in forma privata e in convenzione con le assicurazioni sanitarie.

Leggi tutte le recensioni

Richiedi una
visita specialistica
Chiama adesso
340 7155268